Pantheon, si pagherà un biglietto d’ingresso di 2 euro

Nella bozza di accordo tra Mibact e Capitolo la regolamentazione dei flussi di visitatori e fedeli

ROMA – Oramai è cosa fatta. Le parti sembra abbiano raggiunto l’intesa. Al Pantheon, per entrare, si pagherà  un biglietto di €2. Mancherebbe solo la scelta della data per la firma della modifica dell’accordo tra Mibact ed il Capitolo del Pantheon per ciò che riguarda l’istituzione del biglietto.

Il Capitolo, unico soggetto titolato alla firma dell’accordo, avrebbe deliberato (Vicariato informato) ed inviato al Mibact una versione finale dell’accordo, probabilmente la terza, dichiarandosi pronto a firmarla se accettata dal Mibact. Per evitare stravolgimenti all’accordo già in essere e che regola i rapporti tra i due enti, si procede ad una revisione dell’accordo integrandolo con le sole norme che disciplinano l’istituzione del biglietto d’ingresso.

Il prezzo sarà di 2 euro e dovrà essere pagato solo dai visitatori/turisti, mentre chi vorrà entrare per assistere alle funzioni religiose o per la sola preghiera, sarà libero di entrare senza alcun onere.

Secondo fonti ben accreditate, il Mibact sarebbe ben disposto ad accogliere tutte le richieste avanzate dal Capitolo del Pantheon, come il mantenimento delle prerogative attuali oltre all’esenzione al pagamento del biglietto per i religiosi ed ovviamente per tutti coloro che entrano per la preghiera.  Si disciplina anche della destinazione dei ricavi dai biglietti che prioritariamente dovranno essere impiegati per la conservazione dell’edificio.

Una volta firmato l’accordo, si passerà all’organizzazione dei flussi d’ingresso. Questo è sicuramente l’aspetto più complicato in quanto si dovrà “discriminare”, davanti all’unica porta d’ingresso, tra fedeli e visitatori/turisti.

Durante le funzioni i fedeli potranno entrare mentre i visitatori dovranno aspettare la fine della funzione (come accade anche oggi, ndr) a meno che non si dichiarino anche fedeli e compostamente assistano seduti nei banchi alla S. Messa. Ma finita la messa usciranno ed acquisteranno un biglietto per visitare il Monumento? Ancora più complicato sarà distinguere, quando non sono in corso funzioni religiose, tra chi entrerà per la preghiera e chi vorrà visitare il monumento.

C’è infine l’altro aspetto che riguarda la collocazione della biglietteria, che come più volte dichiarato dai tecnici non potrà essere posizionata nell’area del monumento, atrio o interno che sia. La soluzione sembrerebbe essere quella di una sede “remota” in uno degli edifici sulla piazza antistante il Pantheon dove il turista potrà acquistare il biglietto, oltre al merchandising tipico dei bookshop.

© Quotidiano Arte

Potrebbero interessarti anche