Un’enorme voragine si apre alla Balduina

Sprofondate per circa 10 metri le auto inghiottite dall'asfalto. Circa 22 famiglie evacuate

ROMA – I vigili del fuoco del comando di Roma sono ancora sul luogo dove ieri, intorno alle 17.30 in via Livio Andronico all’altezza del civico 28, nel quartiere della Balduina, si è creata una voragine che ha inghiottito sei automobili. In quel momento nessuna persona si trovava sul posto e non si registrano feriti, ma la zona rimane interdetta e circa 22 famiglie sono state fatte evacuare e non potranno per il momento rientrare nelle proprie abitazioni perché inagibili.

Già dalle prime luci dell’alba, in collaborazione con tecnici di organi competenti, si effettuano misurazioni strumentali con mezzi adeguati per i controlli di sicurezza e stabilità che il caso richiede.

Sono sprofondate per circa 10 metri le auto inghiottite dall’asfalto alla Balduina dove è crollata una parte di strada a ridosso di un cantiere. Dai primi accertamenti dei vigili del fuoco, sembra che sia crollato un costone di un cantiere sottostante che ha trascinato parte della strada dove erano parcheggiate le macchine. Sembrerebbe che tempo fa sia stata segnalata una copiosa perdita d’acqua in zona.

Le prima avvisaglie del crollo si sono avute dal cedimento delle colonne di contenimento del cantiere adiacente.

La strada è stata chiusa al traffico e la zona completamente isolata dai soccorritori, anche per il rischio di ulteriori cedimenti. Ancora da chiarire le cause del crollo. Non si esclude che a provocarlo possano essere state infiltrazioni d’acqua o che possa esserci un collegamento con il cantiere. Evacuati a scopo precauzionale i due palazzi vicini ed effettuate le verifiche di stabilità. Ha ceduto anche una condotta, subito messa in sicurezza, ma molte famiglie sono rimaste senza acqua corrente e sono state rifornite da due autobotti. La sindaca Virginia Raggi è accorsa sul posto. “La prima cosa che faremo è accertare le responsabilità. Il responsabile dovrà pagare”, ha detto.

Nel frattempo la Procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine. Gli inquirenti sono in attesa delle prime informative da parte delle forze dell’ordine intervenute nella zona del crollo.

“La voragine che si è aperta alla Balduina riporta drammaticamente d’attualità il tema della fragilità urbanistica, infrastrutturale ed edilizia di Roma. Non c’è dubbio che si tratta di una situazione di precarietà che si trascina da troppo tempo e che va affrontata nel modo più tempestivo e organico possibile. Su questo le forze politiche della città, indipendentemente dal ruolo da esse svolto, devono trovare una convergenza di intenti per chiedere a gran voce al governo nazionale il sostegno finanziario necessario a programmare una serie di interventi strutturali e strategici”. Lo afferma l’ing. Sandro Simoncini, docente a contratto di Urbanistica e Legislazione Ambientale presso l’università Sapienza di Roma e presidente di Sogeea SpA.

Potrebbero interessarti anche