Immobiliare, occhio alle truffe

Fiaip lancia una campagna contro le “trattative fai da te”

ROMA – “Turista fai da te? Ahi! Ahi! Ahi!”. Molti ricordano ancora il celebre spot di tanti anni fa che metteva in guardia sui pericoli della gestione casareccia delle vacanze.

Il fenomeno della disintermediazione, però, è diventato davvero di massa negli ultimi anni con la crescita impetuosa della rete. Non fa eccezione il settore immobiliare: le numerose truffe compiute a danno dei consumatori sia sul web che mediante finti intermediari hanno spinto la Federazione Italiana Agenti Immobiliari Professionali al lancio di una campagna di comunicazione destinata proprio ai social che ricorda un po’ il famoso spot di Alpitour.

La campagna digitale si sviluppa attraverso tre video da 45’’, tre storie tipo e situazioni differenti in cui i consumatori poco attenti rischiano di incorrere pensando di “risparmiare” e “raggiungere velocemente l’obiettivo”: l’acquisto di una casa, la vendita di un immobile e l’affitto di un locale commerciale. Situazioni diverse che, comunicano al target i “pericoli” della disintermediazione (https://bit.ly/2N27T4u).

Vincenzo Campo, Responsabile Comunicazione e Media Relations della Fiaip, sottolinea come l’associazione sia “la prima realtà in Italia, nel mondo delle categorie economiche che fanno capo al Real Estate, che con coraggio ha lanciato una campagna di comunicazione innovativa che si rivolge ai consumatori ad ampio respiro. Questo per dare una risposta a quelli che sono i veri e propri pericoli della disintermediazione nel settore oggi presenti sul mercato e per valorizzare il ruolo fondamentale della figura dell’agente immobiliare professionale”.

Il grido di allarme di Fiaip su questo fenomeno è stato lanciato in un evento organizzato a Roma, unica tra le grandi città italiane, secondo l’ultima rilevazione dell’Agenzia delle Entrate, ad aver registrato un calo del mercato immobiliare nel secondo trimestre dell’anno, con un rallentamento pari al -0,8%.

“Fiaip da sempre lavora per creare un circuito di sicurezza nella compravendita immobiliare, circuito che dovrebbe vedere uniti tutti gli attori della filiera contrattuale. Da sempre – dichiara Gian Battista Baccarini, Presidente Nazionale Fiaip – lavoriamo per unire le varie figure professionali che accompagnano il cliente nel percorso precontrattuale e in quello dei trasferimenti. Due fasi molto diverse che però avrebbero bisogno di essere integrate”.

Potrebbero interessarti anche