Banner
Banner

Gio

18

Apr

Archivio
11:23 | Appalti, falsi certificati a imprese. 9 arrestati e sequestri per 7 milioni Stampa E-mail

Il nucleo speciale tutela mercati della Guardia di Finanza sta eseguendo, a Roma e Napoli, numerosi arresti, perquisizioni e sequestri nell'ambito di un'indagine della procura della capitale per associazione per delinquere, corruzione e falso in atti pubblici, finalizzata al rilascio di false attestazioni alle imprese per partecipare a gare pubbliche di appalto. Per un valore pari a 7 milioni di euro sono stati sequestrati appartamenti, ville e terreni a Roma, Napoli, Cosenza e Latina oltre a quote societarie, veicoli e moto. Nove le ordinanze di custodia cautelare e nove le misure interdittive.

Riciclaggio, omessa presentazione delle dichiarazioni dei redditi ed emissione di fatture per operazioni inesistenti sono gli altri reati ipotizzati dal procuratore aggiunto Nello Rossi e dal pm Giancarlo Cirielli.

Investigando sul settore delle SOA, le Società Organismo di Attestazione, e, in particolare, su quelle cui fanno riferimento gli indagati, i finanzieri hanno scoperto il meccanismo attraverso il quale, con intrecci societari, certificazioni false di lavori precedentemente svolti e fittizie cessioni di rami di azienda, si attestava, in capo alle imprese clienti, il possesso di requisiti, rivelatisi poi inesistenti, essenziali per la partecipazione agli appalti, creando così una grave turbativa del delicato mercato dei pubblici incanti.

La Finanza ha anche accertato un'evasione dell'Ires pari a oltre due milioni di euro e dell'Iva per un milione e mezzo. Sotto sequestro, oltre a diversi beni immobili, sono finite azioni e quote di 14 società, 6 auto e 6 moto.

 

Tappeto Rosso

Ai Musei Capitolini dal 27 maggio al 14 settembre

Michelangelo1564 – 2014 MICHELANGELO Incontrare un artista universale

Oltre centocinquanta opere celebrano i 450 anni dalla scomparsa di uno dei più grandi artisti nel luogo che il genio ha reso unico al mondo, Piazza del Campidoglio