Banner
Banner

E’ guerra di religione, checché se ne dica

News image

Dopo le dichiarazioni del Papa, la chiesa ammette la possibilità di combattere l’aggressore ingiusto. Il pensiero laico, espresso dai più autorevoli ‘maitre à penser’, parla apertamente di guerra di religione in atto. La posizione del governo italiano e le ridicole misure di contrasto

Arrestati gli assassini di Fanella

Sono due membri dell’eversione nera, come il terzo uomo che rimase ferito nel tentativo di sequestro dell'ex cassiere di...

Roma per le giornate europee della cultura

Marino/Marinelli: “Roma aderisce. Nei prossimi giorni programma dettagliato di visite e attività didattiche”

L’Authority dei Trasporti sotto assedio

Nell’agenzia presieduta da Camanzi fioccano le consulenze. I candidato in ‘lista d’attesa’

  • Arrestati gli assassini di Fanella

  • Roma per le giornate europee della cultura

  • L’Authority dei Trasporti sotto assedio

Gio

18

Apr

Giustizia
Cassazione, il Csm si divide su due candidati

Palazzaccio_sliderIn corsa Santacroce presidente della Corte d'appello di Roma e Rovelli a capo della II sezione civile della Corte

 


ROMA - Sono due i candidati alla poltrona di primo presidente della Cassazione su cui il plenum del Csm dovrà decidere nelle prossime settimane: si tratta di Giorgio Santacroce, attuale presidente della Corte d'appello di Roma, e Luigi Rovelli, presidente della seconda sezione civile della Suprema Corte.

A sostegno di Santacroce, hanno votato in commissione il togato di Unicost Riccardo Fuzio, presidente della commissione, Antonello Racanelli (Magistratura Indipendente) e Filiberto Palumbo (laico di centrodestra).

Per Rovelli, invece, si sono pronunciati i togati di Area Paolo Carfì e Franco Cassano e il laico di centrosinistra Guido Calvi.

Nelle prossime settimane il plenum sarà chiamato a pronunciarsi sulla questione: Ernesto Lupo, attuale presidente della Suprema Corte, andrà in pensione il 13 maggio prossimo. Il voto avverrà presumibilmente l’8 maggio, alla presenza del nuovo capo dello Stato, che del Csm è il presidente.

Sfumata dunque l'ipotesi di nominare per la prima volta una donna.

 

Tappeto Rosso

Ai Musei Capitolini dal 27 maggio al 14 settembre

Michelangelo1564 – 2014 MICHELANGELO Incontrare un artista universale

Oltre centocinquanta opere celebrano i 450 anni dalla scomparsa di uno dei più grandi artisti nel luogo che il genio ha reso unico al mondo, Piazza del Campidoglio