Banner
Banner

Guerra sul Centro agroalimentare di Fondi

News image

Braccio di ferro tra il Comune e la Regione sul futuro del mercato ortofrutticolo. Al centro del contenzioso l’assetto proprietario del grande mercato. Si teme che l'istituzione presieduta da Zingaretti possa dismettere la sua partecipazione

Un accordo sindacale che fa discutere

Quello firmato tra l’azienda Trelleborg di Tivoli e i sindacati ripristina le tutele previste dall’art.18

Roma paralizzata dal traffico

Nel secondo numero del suo diario di «Roma verso il Giubileo», il Censis punta l’obiettivo sul tallone d’Achille della c...

I trionfi elettorali degli euroscettici

Renzi continua a fare il pesce in barile tra opposte posizioni schierate contro le politiche di austerity. Gli ultimi ri...

  • Un accordo sindacale che fa discutere

  • Roma paralizzata dal traffico

  • I trionfi elettorali degli euroscettici

Gio

18

Apr

Giustizia
Cassazione, il Csm si divide su due candidati

Palazzaccio_sliderIn corsa Santacroce presidente della Corte d'appello di Roma e Rovelli a capo della II sezione civile della Corte

 


ROMA - Sono due i candidati alla poltrona di primo presidente della Cassazione su cui il plenum del Csm dovrà decidere nelle prossime settimane: si tratta di Giorgio Santacroce, attuale presidente della Corte d'appello di Roma, e Luigi Rovelli, presidente della seconda sezione civile della Suprema Corte.

A sostegno di Santacroce, hanno votato in commissione il togato di Unicost Riccardo Fuzio, presidente della commissione, Antonello Racanelli (Magistratura Indipendente) e Filiberto Palumbo (laico di centrodestra).

Per Rovelli, invece, si sono pronunciati i togati di Area Paolo Carfì e Franco Cassano e il laico di centrosinistra Guido Calvi.

Nelle prossime settimane il plenum sarà chiamato a pronunciarsi sulla questione: Ernesto Lupo, attuale presidente della Suprema Corte, andrà in pensione il 13 maggio prossimo. Il voto avverrà presumibilmente l’8 maggio, alla presenza del nuovo capo dello Stato, che del Csm è il presidente.

Sfumata dunque l'ipotesi di nominare per la prima volta una donna.

 

Tappeto Rosso

A Palazzo Braschi fino al 20 settembre

ersochGioacchino Ersoch, un architetto per Roma Capitale

Una mostra per celebrare il bicentenario della nascita dell’architetto che rispose creativamente alle esigenze di una città in evoluzione, spaziando dall’architettura civile a quella funzionale