Italia 2024: i sindaci e le Olimpiadi nazionali

News image

I primi cittadini del Lazio propongono che siano giochi della Capitale d'Italia. Lo Stato gestisca l’evento. L’ipotesi di un’Olimpiade diffusa. La mozione della Raggi per il no a Roma arriva in aula giovedì

La Segreteria per la comunicazione vaticana

Approvato «ad experimentum» dal Papa il nuovo statuto. 5 direzioni, lingua italiana. Verranno abrogate le strutture che ...

Industria 4.0, libro dei sogni o solide realtà?

Presentato al ministero dello Sviluppo economico il Piano Industria 4.0. Moderatamente concordi industriali e sindacati....

C’è maretta al Gse

Dopo le dimissioni di uno dei tre consiglieri di amministrazione, l’intero Cda potrebbe decadere

  • La Segreteria per la comunicazione vaticana

  • Industria 4.0, libro dei sogni o solide realtà?

  • C’è maretta al Gse

Gio

18

Apr

Giustizia
Cassazione, il Csm si divide su due candidati

Palazzaccio_sliderIn corsa Santacroce presidente della Corte d'appello di Roma e Rovelli a capo della II sezione civile della Corte

 


ROMA - Sono due i candidati alla poltrona di primo presidente della Cassazione su cui il plenum del Csm dovrà decidere nelle prossime settimane: si tratta di Giorgio Santacroce, attuale presidente della Corte d'appello di Roma, e Luigi Rovelli, presidente della seconda sezione civile della Suprema Corte.

A sostegno di Santacroce, hanno votato in commissione il togato di Unicost Riccardo Fuzio, presidente della commissione, Antonello Racanelli (Magistratura Indipendente) e Filiberto Palumbo (laico di centrodestra).

Per Rovelli, invece, si sono pronunciati i togati di Area Paolo Carfì e Franco Cassano e il laico di centrosinistra Guido Calvi.

Nelle prossime settimane il plenum sarà chiamato a pronunciarsi sulla questione: Ernesto Lupo, attuale presidente della Suprema Corte, andrà in pensione il 13 maggio prossimo. Il voto avverrà presumibilmente l’8 maggio, alla presenza del nuovo capo dello Stato, che del Csm è il presidente.

Sfumata dunque l'ipotesi di nominare per la prima volta una donna.

 

Tappeto Rosso

Dal 13 luglio al 27 novembre

Tano_Festa_A_Raffaele_1960Al Macro va in mostra Roma Pop City 60-67

In esposizione oltre 100 opere, fra dipinti, sculture, fotografie, installazioni che hanno come protagonista la Roma dei primi anni ’60, rivissuta mediante l’immaginario visivo degli artisti della cosiddetta Scuola di piazza del Popolo